Idea progetto 2011

 

L'argomento di quest'anno era DREAM. Ogni artista creava ed entrava nel suo proprio sogno. Un sogno non si perde in tante parole ma prima si manifesta e forse in un secondo tempo si riesce anche a raccontarlo. Sono stati invitati anche artisti a sorpresa per condividere i loro sogni tramite le opere esposte.

Progetto realizzato

Gyano S.Koch       Scultura, Illustrazioni, Decor-Art

Con la creazione del “TEMPIO DEI SOGNI” volevo stimolare i visitatori a riscoprire la propria creatività con immagini, poesie, forme e colori, giochi di luce per specchiarsi e lasciarsi portare nel magico mondo dei misteri nei sogni e percepire il loro messaggio. Sogni che nutrono, gioiscono, rinforzano la nostra anima per avvicinarsi al nostro vero Essere, per manifestare la nostra Essenza nella vita di ogni giorno.

Christina e Gyano

Abbiamo avuto l’idea di creare uno spazio Arcobaleno per suggerire un sogno leggero, colorato e allegro come un ponte tra il visibile e l’invisibile. Un acchiappasogni gigante simboleggiava la vibrazione delle forme e dei colori con il loro linguaggio.

Christina Piazzoni       Pittura, Scultura, Gioielli

Sogno o incubo? Questa è la domanda che mi sono posta e che pongo a chi viene a visitare la mostra. E’ cosi soggettivo, quello che per una persona è un sogno, per un'altra è un incubo! Quindi tutto diventa possibile come appunto in un sogno o in un incubo. C’è una libertà totale di espressione e di percezione e questo è quello che mi sta molto a cuore sia a livello artistico che a livello personale

Gaby Poretti e Miro Dumitru       Pittura, Gioielli

L’allestimento della camera si è svolto anch’esso come un Sogno…bianco lo sfondo ma, come la Luce, contiene in sé tutti i colori, che si manifestano solo tramite le sfaccettature dei cristalli, attraversati dai raggi del Sole, “catturati” per qualche minuto da uno specchio piazzato nel giardino vicino. Siamo “sotto il Mare”, gli abissi…forse l’inconscio della Terra…? Pesci, piovre, conchiglie, stelle marine, alghe…oggetti e monili rimasti sulle navi inabissate, che i fondali hanno accolto e inglobati…..Anche le grida dei “naufraghi” (Umanità), rappresentati dall’ululato del Lupo, assieme alle speranze degli uomini (la Pace nel Mondo)…il tutto collegato con il Cielo (Piume)……visto un po’ anche come nostro inconscio, collettivo e non, che si manifesta attraverso i nostri Sogni…

Miki Engeler       Immagini

Sognare significa passare in un mondo parallelo a quello reale.Un mondo che possiamo creare con la fantasie o subire dai lati oscuri del nostro inconscio.Io questo mondo lo vedo luminoso e morbido: per questo ho scelto di creare un ambiente bianco e luminoso, con un pavimento soffice ed accogliente. Le immagini sono fluttuanti e mai ben chiare, ma se ci si sofferma, volendo, si può trovarci un significato.Il mio invito è di “Chiudere gli occhi e guardare”... come nei sogni.

Barbara Goetze       Pittura

Il sogno verte nel inconscio o nella semicoscienza e, a differenza della coscienza che rappresenta la luce, l'inconscio sta nell'oscurità. La mia intenzione era di far nascere le immagini dal buio, come i sogni ci arrivano di notte dall'oscurità, misteriosi, vivi e pieni di movimento.
E così i colori brillanti dei quadri dei pastelli figurativi e astratti risplendono nel piccolo vano oscuro, e lo spettatore è invitato a immergersi nel mondo delle impressioni e simboli di sogno.

Michele Ferrari         Istallazione di fotografia
Aubert Crovato         Musica

Ho proposto a Aubert di lavorare insieme sul tema del sogno per accostare due forme di arte secondo me complementari: la fotografia e la musica. Nella prima, visiva, l'occhio registra un messaggio e lo trasforma in sensazioni che vengono poi amplificate dalla seconda, la musica, uditiva. Da questa unione nascono emozioni che si espandono grazie alla atmosfera dell'installazione nella quale il colore nero, che fa da sfondo, è anche un invito ad immergersi nei propri sogni partendo dagli stimoli e dagli spunti che proponiamo a chi vi entra. La musica dei bambini, nella sua semplicità e purezza, è un prezioso contributo per i nostri sogni, ad occhi chiusi ed aperti

Maria Möschberger       Pittura, Scultura

I miei dipinti su porte e finestre, rappresentano per me la soglia intima di accesso con quella parte del Sé... che ancora materia non é. Accanto a questi oggetti dipinti, una piccola poltrona rimasta vuota, un ventilatore ancora acceso, la musica sottile di una radiolina, un tappeto, sono rimasti gli unici testimoni di questa partenza al di là della realtà.